Titolo

IL DECRETO “SBLOCCA CANTIERI” (D.L. 32/2019)

E LE NOVITÀ IN TEMA DI APPALTI PUBBLICI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuti trattati

 

Il decreto-legge del 18 aprile 2019 n. 32 denominato “sblocca cantieri” e la relativa legge di conversione prevedono un’ampia serie di modifiche e integrazioni del Codice dei contratti pubblici rivolte a snellire le procedure di affidamento degli appalti e ad ottimizzare alcuni istituti (come il subappalto), recependo le osservazioni della Commissione Ue.

Il corso intende offrire agli operatori una guida completa ed aggiornata sulle numerose e dirompenti novità introdotte dal decreto sblocca-cantieri (D.L. 32/2019) analizzando le novità introdotte dal decreto e fornendo strumenti per l’applicazione delle nuove regole.

Saranno esaminate le numerose novità introdotte dal decreto “sblocca cantieri” (dal ritorno del Regolamento unificato, alle procedure sotto-soglia, i nuovi criteri di calcolo delle offerte anomale, la soppressione del rito super-accelerato nel Codice del processo amministrativo e le numerose e impattanti novità in materia di subappalto).

Saranno inoltre commentati i recenti provvedimenti di fine 2018 e inizio 2019: legge europea 2018, legge di bilancio 2019 (L.145/2018, con le novità sulle procedure sotto-soglia), decreto “semplificazione” (D.L. 133/2018 conv. in L. 12/2019, che ha modificato la disciplina dei gravi illeciti professionali), decreto “sicurezza” (D.L. 113/2018 conv. in L. 132/2018, con le modifiche in tema di subappalto), Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. 14/2019).

 

  • Profili generali

Struttura, finalità ed entrata in vigore del Decreto “Sblocca-cantieri”; effetti sulle procedure da avviare e su quelle già avviate.

La risposta italiana alla procedura di infrazione UE e le altre questioni non risolte.

Il ritorno del Regolamento unificato e il ripensamento del ruolo dell’ANAC.

 

  • I requisiti

Le novità sui requisiti di ordine generale ex art. 80

La semplificazione nella verifica dei requisiti (la cd. “inversione procedimentale”);

La semplificazione documentale per l’abilitazione degli operatori economici sui mercati elettronici e per gli affidamenti effettuati dalla stazione appaltante sui mercati elettronici;

L’aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 4.

La violazione degli obblighi contributivi e fiscali non accertati

La durata dei motivi di esclusione

Analisi di casistiche, ricorrenti nella prassi, originanti maggiori incertezze applicative

 

 

  • Le novità per le procedure sotto-soglia

Le nuove procedure per i lavori infra e sopra 200.000 euro;

La riduzione degli OE da invitare alle mini-gare per l’affidamento di lavori tra i 40.000 e i 150.000 euro (e l’eliminazione della norma che consentiva l’affidamento diretto per tali lavori)

La nuova fascia e la nuova procedura di mini-gara per l’affidamento dei lavori tra i 150.000 e i 350.000 euro

 

  • La fase di affidamento

Il ritorno del prezzo più basso

Le nuove disposizioni per la determinazione delle offerte anomale nelle gare con il prezzo più basso (art. 97)

La riduzione della possibilità di utilizzo dell’esclusione automatica delle offerte.

Le novità in materia di offerta economicamente più vantaggiosa

Le novità sulla commissione giudicatrice e l’Albo ANAC

La trasparenza nello svolgimento della procedura di aggiudicazione: le informazioni ai concorrenti e l’abrogazione del rito super-accelerato su ammissioni e esclusioni

Il subappalto: l’abrogazione delle disposizioni relative all’obbligo di indicazione della terna dei subappaltatori  e la possibilità di subappaltare ad operatori economici che hanno partecipato alla gara.

 

  • La posizione delle imprese in concordato nelle gare pubbliche

Il nuovo art. 110 del Codice

La Sentenza CGUE 28 marzo 2019 sul caso C 101/18

L’art. 57 della Direttiva UE 2014/24

La posizione dell’impresa concordataria e i poteri di ANAC

 

  • I PPP a iniziativa privata e l’ampliamento del novero dei proponenti

I soggetti che possono presentare proposte di PPP: l’ingresso di investitori istituzionali e istituti di promozione

Il potenziamento del PPP a iniziativa privata: la modifica dell’art. 183 c. 16

 

  • Le novità per progetti e progettisti:

I contratti di manutenzione

Livelli di progettazione e Progetto di fattibilità tecnico-economica

Le spese tecniche: il ritorno degli incentivi per la progettazione interna

L’appalto integrato e il pagamento diretto ai progettisti

 

 

 

 

Destinatari

 

Responsabili e funzionari dei seguenti settori e uffici:

– Ufficio Affari Generali ed Istituzionali

– Ufficio Segreteria Comunale

– Ufficio Procedimento Amministrativo

– Ufficio Redazione Atti, Legale, Amministrazione Trasparente,  Privacy,

anticorruzione

–  Ufficio Contratti e Appalti,

–  Ufficio Economato,

–  Ufficio Acquisti

–  Ufficio Lavori Pubblici

 

Docente

 

Avv. Elisa Valeriani,  Avvocato Cassazionista, specializzato in diritto amministrativo, si occupa prevalentemente di appalti pubblici, contrattualistica pubblica, società partecipate ed urbanistica
Titolare della cattedra in Economia Politica presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’ Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
Attualmente nominato Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri presso la Struttura Commissariale per il Sisma del Centro Italia.

 

Data e orario

Martedì 18 giugno 2019

dalle 9.00 alle 13.00; dalle 13.30 alle 16.30

 

Costi e iscrizioni

 

 

€ 190,00 a persona

€ 180,00 cad. se vengono iscritte due persone

Sconto del 20% cad. sul costo intero dalla terza persona in poi

L’adesione al corso comprende: accesso in aula e documentazione in formato elettronico.

 

Per iscriversi occorre inviare modulo di iscrizione al corso compilato via e-mail all’indirizzo formazione.pa@csl-cremeria.it.

 

Il pagamento della quota avverrà tramite versamento su conto dedicato

Iban: IT 26 J 05034 66290 000000006312

Banca BPM  agenzia di Cavriago

intestato a Centro Studio e Lavoro La Cremeria srl.

 

Eventuale disdetta dovrà essere comunicata via fax o e-mail almeno 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso.

La mancata comunicazione comporterà l’integrale fatturazione della quota di partecipazione.

E’ possibile sostituire i partecipanti in qualsiasi momento.
La conferma della tenuta del corso sarà comunicata due giorni prima la data stabilita.

Si garantisce il rimborso integrale della quota di partecipazione in caso di annullamento del corso dovuto al non raggiungimento del numero minimo dei partecipanti oppure a cause di forza maggiore.

 

Attestati

 

Al termine del corso sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.

 

Sede di svolgimento

 

Centro Studio e Lavoro La Cremeria srl

Via Guardanavona 9

42025 Cavriago – RE

Tel: 0522576911

e-mail: formazione.pa@csl-cremeria.it